PAGAMENTO ALLA CONSEGNA - SPEDIZIONE GRATUITA SU TUTTI GLI ORDINI
PAGAMENTO ALLA CONSEGNA - SPEDIZIONE GRATUITA SU TUTTI GLI ORDINI
Calli cosa sono e come eliminarli

Calli cosa sono e come eliminarli

I calli ai piedi sono un inestetismo molto comune che, se trascurato, può diventare oltre che anti estetico, anche molto doloroso.

I calli fanno parte delle ipercheratosi plantari, ossia degli ispessimenti della cute della pianta del piede. Sono frequenti sia nelle donne che negli uomini e si presentano soprattutto in corrispondenza di una prominenza ossea, come ad esempio il calcagno o le teste metatarsali (cioè sotto le dita).

A volte ci si confonde tra problematiche similari, ma che hanno ognuna una caratteristica distintiva: calli, duroni e tilomi o occhi di pernice.

I calli sono ispessimenti localizzati di piccole dimensioni, in cui vi è una parte della pelle indurita e sporgente, che di solito al tatto non causa dolore. 

I duroni sono solitamente più estesi. Come i calli, possono formarsi anche sulle mani.

Questi rappresentano una “difesa” del corpo, che cerca di proteggersi  da stimoli meccanici (sollecitazioni, attriti, sfregamenti o compressioni) reiterati nel tempo.

I tilomi sono ispessimenti cutanei in punti precisi di forma rotondeggiante. Si presenta solo sui piedi. La caratteristica principale è, purtroppo, che questo disturbo è più doloroso del callo. Interessa, infatti, il derma in maniera più profonda e pertanto causa dolore e difficoltà anche a camminare.

In generale, per tutti e tre queste problematiche, è bene cercare di individuarne la causa, per arrivare alla giusta soluzione.

Vediamo quindi le cause principali dei calli e tilomi:

  1. Utilizzare scarpe troppo strette o troppo larghe o non allacciate;
  2. Utilizzare calzature non di qualità;
  3. Indossare scarpe con il tacco per un numero di ore troppo elevato al giorno;
  4. Mantenere abitualmente una postura scorretta;
  5. Pressioni eccessive, attriti e sfregamenti continui e ripetuti, ad esempio praticando sport come la corsa;
  6. Svolgere un’attività lavorativa che prevede molte ore in piedi;
  7. Appoggio non corretto del piede, ad esempio dovuto a: borsiti, dito a martello e alluce valgo, piedi con ossa prominenti;
  8. Dimagrimenti o aumento eccessivo di peso;
  9. Circolazione linfatica rallentata.

Questi inestetismi hanno poi delle eventuali complicanze, per lo più nelle persone soggette ad insufficienza vascolare periferica e diabete. E’ bene ricordare che in questi casi sono necessari controlli periodici da un podologo.

Per tutti, è opportuno eseguire delle visite specifiche se si vuole approfondire la causa e la cura di questi sintomi, soprattutto in persone in cui i calli si ripetono continuamente.

CURE PER I CALLI

Come curare i calli ai piedi? Come si diceva prima, è bene capirne la causa.
Sicuramente poi è utile seguire questi provvedimenti:

  • indossare scarpe di qualità, del numero corretto e tenerle allacciate;
  • indossare calzature adeguate all’attività che si sta svolgendo, cercare plantari anatomici indicati per la propria conformazione, non indossare per troppe ore i tacchi;
  • tenere sempre morbida la pelle del piede;
  • evitare attriti e sfregamenti continui;
  • eseguire pediluvi con acqua tiepida e sale grosso o bicarbonato;
  • seguire particolarmente l’igiene quotidiana dei piedi;
  • utilizzare creme specifiche. Ad esempio, la 09 Callus Remover Extreme è una lozione studiata appositamente per aiutare alla risoluzione del problema: ammorbidisce la pelle dei piedi, facilitando l’asportazione e il trattamento di calli, vesciche e duroni. E’ testato e realizzato in Italia.

 

Ora che sai quasi tutto su come curare i tuoi piedi non ti resta che inziare :-)